30 dicembre 2014

Novità librarie di gennaio: alcune uscite da tenere sott'occhio

Dopo aver saltato dicembre data la scarsità di uscite rilevanti in libreria (ci siamo però fatti perdonare con ben due articoli di consigli per le vostre strenne natalizie), rieccoci tornati con le segnalazioni di nuove pubblicazioni o ristampe interessanti di gennaio.
Ricordiamo, come sempre, che si tratta di una personale selezione a cura di Sakura e Valetta (il box commenti resta naturalmente a disposizione di chi volesse segnalare altre uscite ai nostri lettori) e che tutte le informazioni, non essendo definitive, possono essere suscettibili di variazione.



Iniziamo con Mondadori, che pubblica un inedito di Camilleri estraneo al ciclo del commissario Montalbano (prevediamo che avremo modo di nominare questo titolo più e più volte nei nostri articoli sulle classifiche settimanali dei libri più venduti). Oltre a un nuovo romanzo del giornalista (nonché direttore de La Stampa) Mario Calabresi, vi segnaliamo le nuove uscite di genere fantastico e non di alcuni autori di punta della scuderia mondadoriana: G.R.R. Martin, che torna con un racconto lungo in un'antologia fantastica dedicata a grandi personaggi femminili, Rick Riordan in una divertente raccolta di racconti per giovanissimi sugli dèi dell'Olimpo, Joyce Carol Oates con un grande affresco storico del primo Novecento.


La relazione di Andrea Camilleri - Mondadori, Scrittori italiani - 180 pagine, 17.00 Euro
In uscita il 2 gennaio

Mauro Assante è, prima di ogni altra cosa, un uomo serio: ha sempre lavorato con scrupolo estremo, guadagnandosi incarichi di sempre maggior responsabilità nell'istituzione in cui presta servizio, l'authority preposta al controllo della trasparenza delle banche italiane. Si è sposato tardi, con la sola donna che sia riuscita ad aprire una breccia nel suo temperamento ombroso, e ha un figlio piccolo, che trascorre i mesi estivi con la madre in montagna. Questa estate Mauro si trattiene in città perché gli è stato affidato il compito di stilare una relazione particolarmente delicata su di un istituto bancario che con ogni probabilità verrà commissariato in seguito alla sua ispezione. Ma proprio durante queste solitarie giornate di lavoro, nella sua prevedibile esistenza iniziano ad aprirsi piccole crepe. Dimentica aperta la porta di casa, riceve una telefonata beffarda, si convince di essere seguito da un ragazzo in motorino. Soprattutto, riceve la visita di una meravigliosa ragazza che evidentemente ha sbagliato indirizzo. Strano, ci dev'essere stato un errore. Ma dalla vita di Mauro Assante gli errori erano sempre stati banditi; così come è sempre stato bandito il batticuore che invece lui prova quando, poche sere dopo, reincontra per caso quella stessa ragazza bionda... L'estate avanza, le temperature aumentano, la stesura della relazione si fa più complessa e con essa l'ansia di consegnare tutto senza sbavature, senza condizionamenti. Mauro non può fare a meno di incamminarsi lungo il sentiero pericoloso di un'altra relazione: ancor più segreta, infinitamente più appassionata, terribilmente pericolosa.


La principessa e la regina. E altre storie di donne pericolose di G.R.R. Martin, Gardner Dozois - Mondadori, Omnibus - 420 pagine, 20.00 Euro
In uscita il 2 gennaio

La vicenda si svolge circa due secoli prima della storia narrata nelle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" e racconta la terribile guerra civile che dilaniò la famiglia Targaryen alla morte del re Viserys I. Tanto la principessa Rhaenyra, sua figlia di primo letto, quanto la regina Alicent reclamarono il Trono di Spade. La prima per sé, la seconda per il figlio, il giovanissimo principe Aegon. Il risultato fu un conflitto terribile, in cui parenti e alleati dovettero decidere con chi schierarsi. Un conflitto di una violenza senza precedenti, che vide contrapporsi fratello e sorella, draghi contro draghi. I Sette Regni di Westeros divennero il teatro di una battaglia tetra e cruenta tra le maestose creature e furono bagnati dal sangue che cadde dal cielo. Un testo di un'incredibile intensità epica che, con un tono solenne che ricorda quello usato dalle cronache antiche, illumina un'epoca mai narrata prima dello straordinario universo creato da Martin. Ma l'antologia, che ha vinto il World Fantasy Award, curata da Martin stesso assieme a Gardner Dozois, non si limita al romanzo breve di Martin: contiene anche racconti thriller, fantastici e fantascientifici di alcuni grandi autori e autrici inglesi e statunitensi, fra cui Joe R. Lansdale e Joe Abercrombie.


Percy Jackson racconta gli dèi greci di Rick Riordan - Mondadori, I grandi - 439 pagine, 18.00 Euro
In uscita il 2 gennaio

Amori, passioni, eroismi, avventure, colpi di genio. Ma anche furti, bugie, pugnalate alle spalle, fratricidi e, per non farsi mandare nulla, un pizzico di cannibalismo. Gli dei della mitologia greca, si sa, hanno un caratterino imprevedibile, e nessuno meglio di Percy Jackson conosce gli esiti spesso catastrofici delle loro estrosità. Del resto un semidio ha uno sguardo privilegiato sugli abitanti dell'Olimpo e può svelarci le loro storie osando intitolarle "Tutti pazzi per Afrodite", "Dioniso conquista il mondo grazie a una bevanda rinfrescante" o "Artemide sguinzaglia il Maiale della Morte". Dissacrante e ironico come sempre, ma al tempo stesso preciso e accurato nel racconto dei miti greci più celebri, Rick Riordan torna con una guida divertentissima al Monte Olimpo e dintorni, dopo la quale ninfe, ciclopi e divinità primordiali vi sembreranno familiari come i vostri cugini. Età di lettura: da 12 anni.


Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa di Mario Calabresi - Mondadori, Strade blu - 118 pagine, 17.00 Euro
In uscita il 2 gennaio

Gianluigi Rho e Mirella Capra si sposano a Milano nei primi anni Settanta. Lui è ginecologo, lei è pediatra. Si sono appena laureati, hanno poco più di vent'anni. Stilano una lista di nozze molto particolare: invece di argenteria e servizi di piatti e bicchieri, chiedono attrezzature da sala operatoria per un reparto maternità che non esiste ancora ma che loro contribuiranno a creare e a far crescere in anni di durissimo ma gioioso lavoro. Mirella, il 15 luglio 1970, dopo la prima visita all'ospedale in costruzione, scrive una lettera a casa in cui, dopo aver evidenziato una lunga lista di problemi, conclude: "Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa". Mario Calabresi conosce questa storia da quando è bambino: Gigi e Mirella sono i suoi zii. Oggi ha scelto di raccontarla, perché è necessario provare a rispondere ai dubbi, allo scetticismo, allo scoraggiamento di tanti ragazzi che si chiedono se valga ancora la pena coltivare dei sogni. Quella di Gigi e Mirella, ma anche quella di Elia e la sua lampara che ogni notte prende il largo dal porto di Genova o quella di Aldo che rimette in moto le pale del mulino abbandonato della sua famiglia, sono le storie di giovani di ieri e di oggi che hanno saputo guardare avanti con coraggio. Sono storie di ragazzi italiani che non hanno avuto paura di diventare grandi.


I maledetti di Joyce Carol Oates - Mondadori, Scrittori italiani e stranieri - 680 pagine, 22.00 Euro [cover italiana non disponibile]
In uscita il 27 gennaio

Princeton, New Jersey, all'inizio del Ventesimo secolo. Vampiri e fantasmi popolano senza tregua i sogni degli innocenti. Una potente maledizione si abbatte sull'élite delle famiglie di Princeton: le loro figlie iniziano a scomparire. E nella foresta di pini al confine della città, si apre un seducente e terrificante mondo degli inferi... Un grande affresco storico di inizio Novecento: gli scrittori, i politici, le grandi famiglie che hanno fondato il prestigio e la grandezza degli Stati Uniti d'America, raccontati con l'ispirazione più felice.



Per continuare con il gruppo di Segrate, ecco le nostre segnalazioni Einaudi: il romanzo della nuova scoperta Ayana Mathis e una raccolta di racconti di gialliste vecchie e nuove:


Le dodici tribù di Hattie di Ayana Mathis - Einaudi, Supercoralli - 250 pagine, 21.00 Euro
In uscita il 2 gennaio

Nel 1923, Hattie Shepherd - quindici anni - lascia la Georgia e si trasferisce a Philadephia, nella speranza di conquistare la sua fetta di sogno americano. Due anni dopo sposa August e insieme vanno a vivere in Wayne Street: è una piccola casa in affitto ma i vicini sono gentili e poi, le assicura il marito, è una sistemazione provvisoria finché non ne compreranno una. Ma non sarà così, e in quella casa rimarranno per molti anni (la prima delle molte delusioni che le darà August): lì Hattie crescerà i suoi molti figli, la sua «tribú», preparandoli a quel mondo che ha imparato a conoscere, un mondo che fa di tutto per spezzarti e respingerti. Un mondo, però, a cui non puoi darla vinta. Dodici vite, dodici storie che si fondono in un monumentale affresco corale. Un intreccio perfetto, per raccontare l'amore e la perdita, la volontà e le incrollabili speranze di una famiglia che attraversa, con coraggio e caparbietà, otto decenni di storia americana. Ayana Mathis ha il dono - che la critica americana ha accostato a quello di Toni Morrison e Marilynne Robinson - di infodere nelle vite dei suoi personaggi, struggenti, spesso tragiche, sempre umanissime, la grandiosità dell'epica, la capacità, cioè, di incarnare un destino collettivo: quello che le dodici «tribú» di Hattie conquistano tra mille difficoltà non è solo una possibilità di vita e di realizzazione individuale, ma uno spazio di libertà e partecipazione che è quello di tutti i cittadini afroamericani del Novecento.


Signore in giallo di AA.VV. - Einaudi, Super ET - 272 pagine, 12.00 Euro
In uscita il 20 gennaio

Una ragazza che porta la morte con un bacio. Un’investigatrice privata che farebbe impallidire Sherlock Holmes. Una donna annegata tra le braccia nere della Senna. Una giornalista decisa a passare la vigilia di Natale in un museo delle cere per risolvere un caso misterioso. Da Agatha Christie a Fred Vargas, da Mary E. Wilkins Freeman a Patricia Highsmith, le più grandi maestre della detection ci accompagnano in un viaggio appassionante attraverso tutte le sfumature del crimine.



Chiarelettere pubblica un nuovo romanzo storico del premio nobel Dario Fo:


C'è un re pazzo in Danimarca di Dario Fo - Chiarelettere, Narrazioni - 160 pagine, 13.60 Euro
In uscita il 29 gennaio

Una storia d’amore e di follia. Un sogno rivoluzionario che diventa realtà. Ecco il nuovo romanzo storico di Dario Fo ambientato nella Danimarca del Settecento, protagonisti il giovane re pazzo, Cristiano VII, la sposa quindicenne, Carolina Matilde di Gran Bretagna, il suo amante, il medico Johann Friedrich Struensee, e il figlio del re, Federico. Una storia poco conosciuta. Dario Fo ha recuperato documenti inediti e alcuni diari segreti grazie ai quali ha potuto ricostruire il puzzle di una vicenda drammatica che intreccia meravigliosamente ideali politici, passione amorosa e lotta per il potere. Ma tutti gli ingredienti di questo romanzo sono eccezionali. A volte la storia può cambiare strada a causa di eventi imprevedibili come la follia. In questo caso la follia di un re unita alla carica utopica di un medico, illuminista e rivoluzionario, e alla complicità della giovane principessa. Tutti e tre insieme, in un triangolo d’amore disperato, avviano riforme rivoluzionarie inimmaginabili allora come l’abolizione della tortura, la libertà di stampa, l’abbattimento dei privilegi di casta, la promozione della cultura e dell’istruzione. Un colpo di stato orchestrato dalla regina madre e dalla corte porterà il medico alla forca e la principessa all’esilio, privata dei figli. Ma il sogno della rivoluzione, sebbene soffocato, non muore: sarà il giovane federico a portare avanti i principi liberali assumendo il potere. Così la Danimarca potrà rendere concreti gli ideali illuministi e diventare uno Stato moderno. Una pagina di storia memorabile, una favola vera.



E per concludere col gruppo, Frassinelli rilancia Markus Zusak, della cui presenza in classifica ci eravamo finalmente liberati, con un nuovo romanzo:


Io sono il messaggero di Markus Zusak - Frassinelli, Narrativa - 416 pagine, 17.90 Euro
In uscita il 2 gennaio

L'esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla. Fino al giorno in cui diventa un eroe. Ed ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Quando non legge, passa il tempo con gli amici giocando a carte davanti a un bicchiere di birra o porta a spasso il Portinaio, il suo cane, che beve troppo caffè e puzza anche quando è pulito. Con le donne non è particolarmente disinvolto, perché l'unica ragazza che gli interessi davvero è Audrey, la ragione per cui è rimasto in quel posto senza vie d'uscita. Capace di colpirlo al cuore con una frase: «Sei il mio migliore amico». Non serve una pallottola per uccidere un uomo, bastano le parole. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l'eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, mentre nota una luce diversa negli occhi di Audrey e la gente lo saluta per strada, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi, chi è il messaggero? Come "Storia di una ladra di libri", Io sono il messaggero è un romanzo pieno di poesia e ironia.



Nuovo brevissimo romanzo per Erri De Luca per Feltrinelli:


La parola contraria di Erri De Luca - Feltrinelli - 64 pagine, 4 Euro
In uscita il 14 gennaio

“Sul banco degli imputati mi piazzano da solo, ma solo lì potranno. Nell’aula e fuori, isolata è l’accusa.”
Il 28 gennaio 2015 avrà luogo a Torino la prima udienza del processo in cui Erri De Luca è chiamato a rispondere di istigazione al sabotaggio a favore della protesta No Tav in Val di Susa. Lo scrittore ha rifiutato il rito abbreviato, che si sarebbe svolto a porte chiuse.




Umberto Eco torna in libreria per Bompiani con un romanzo ambientato nella Milano degli anni '90, in piena Tangentopoli; torna anche Michel Houellebecq con una storia su un inquietante "e se?":


Numero Zero di Umberto Eco - Bompiani, Letteraria italiana - 224 pagine, 17.00 Euro
In uscita il 9 gennaio

Una redazione raccogliticcia che prepara un quotidiano destinato, più che all’informazione, al ricatto, alla macchina del fango, a bassi servizi per il suo editore. Un redattore paranoico che, aggirandosi per una Milano allucinata (o allucinato per una Milano normale), ricostruisce la storia di cinquant’anni sullo sfondo di un piano sulfureo costruito intorno al cadavere putrefatto di uno pseudo Mussolini. E nell’ombra Gladio, la P2, l’assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi manovrati dagli uffici affari riservati, vent’ anni di stragi e di depistaggi, un insieme di fatti inspiegabili che paiono inventati sino a che una trasmissione della BBC non prova che sono veri, o almeno che sono ormai confessati dai loro autori. E poi un cadavere che entra in scena all’improvviso nella più stretta e malfamata via di Milano. Un’esile storia d’amore tra due protagonisti perdenti per natura, un ghost writer fallito e una ragazza inquietante che per aiutare la famiglia ha abbandonato l’università e si è specializzata nel gossip su affettuose amicizie, ma ancora piange sul secondo movimento della Settima di Beethoven. Un perfetto manuale per il cattivo giornalismo che il lettore via via non sa se inventato o semplicemente ripreso dal vivo. Una storia che si svolge nel 1992 in cui si prefigurano tanti misteri e follie del ventennio successivo, proprio mentre i due protagonisti pensano che l’incubo sia finito. Una vicenda amara e grottesca che si svolge in Europa dalla fine della guerra ai giorni nostri.


Sottomissione di Michel Houellebecq - Bompiani, Letteraria italiana - 224 pagine, 17.00 Euro
In uscita il 15 gennaio

In Sottomissione, l’autore racconta l’elezione all’Eliseo nel 2022 di un candidato islamico, Mohammed Ben Abbès, presidente della immaginaria Fraternité Musulmane. Al ballottagio batte Marine Le Pen, arrivata in testa al primo turno in una Francia sull’orlo di una guerra civile, fra scontri etnici, saccheggi e omicidi razzisti.
La vittoria Ben Abbès la deve a un accordo di governo fra i due grandi sconfitti del primo turno, i socialisti e i gollisti, che sono costretti ad accettare i due punti irrinunciabili per il candidato: l’islamizzazione dell’educazione nazionale e l’instaurazione della poligamia.



Nuovo romanzo di Lars Kepler sul grande ipnotista di successo per Longanesi:


Nella mente dell'ipnotista di Lars Kepler - Longanesi, La Gaja scienza - 602 pagine, 16.40 Euro
In uscita il 12 gennaio

"Ascolta solo la mia voce e nient’altro. Presto inizierò il conto alla rovescia… Entrerai in casa. La vedrai. E non avrai paura. Si chiama Erik Maria Bark ed è l’ipnotista più famoso di Svezia. È a lui che si rivolge la polizia quando un testimone è sotto shock e non parla. Adesso c’è un paziente che ha bisogno di lui: Björn è l’unico a sapere cos’è successo veramente in casa sua, cosa è accaduto a sua moglie, Susanna, e quali siano le tracce che lui stesso ha inavvertitamente cancellato. Sa tutto, ma non riesce a ricordare. E Björn deve ricordare, in fretta. Perché Susanna è solo l’ultima vittima di un killer che sta terrorizzando Stoccolma e che presto colpirà di nuovo. Il killer osserva, assedia. Filma tutto e invia il video alla polizia, come per sfidare le forze dell’ordine. Poi entra in casa, insegue le vittime stanza dopo stanza, e uccide. Perché è la morte in persona, e ha la certezza di essere inafferrabile. Erik Maria Bark è l’unica persona in grado di scovare, nella mente di Björn, degli indizi che permettano di fermare la strage. Quello che Erik non sa è che durante l’ipnosi emergeranno dei dettagli che lo riguardano. Dettagli del suo passato. Dettagli incriminanti. Quello che Erik non sa è che l’unica persona che si fidava di lui, l’unico poliziotto capace di raccogliere la sfida del killer, non può più aiutarlo. Il poliziotto si chiama Joona Linna ed è scomparso nel nulla da un anno. È stato dichiarato morto dalle autorità. E l’ipnotista deve affrontare da solo l’orrore che si annida nella sua stessa mente."



Torna anche Jhumpa Lahiri per Guanda:


In altre parole di Jhumpa Lahiri - Guanda, Narratori della fenice - 160 pagine, 14.00 Euro
In uscita il 29 gennaio

«So che il mio lavoro, da lettrice, da apprendista della lingua, non finirà mai. Quando ci si sente innamorati, si vuole vivere per sempre. Si vagheggia che le emozioni, l’entusiasmo che si prova, duri. Leggere in italiano mi provoca una brama simile. (…) Io (…) raccolgo le parole. Voglio tenerle in mano, voglio possederle. Quando scopro una nuova parola in italiano, un modo diverso per esprimere qualche cosa, mi meraviglio. Provo una specie di estasi.» Da qualche anno Jhumpa Lahiri ha deciso di vivere a Roma, per imparare la nostra lingua, da cui è stata stregata, come è facile capire dalle sue parole. Ha deciso di raccontare in questo libro il suo apprendistato, che è una vera e propria storia d’amore con la nostra lingua e il nostro Paese. Troviamo così, in queste pagine intense, il racconto di un amore incondizionato, che ci porta a guardare la nostra lingua e il nostro paese da una prospettiva unica, piena di passione e stupore."



E concludiamo infine con la Nord, che pubblica un nuovo romanzo del ciclo fantastico-erotico Anita Blake:


Hit List di Laurell Hamilton - Nord, Narrativa Nord - 368 pagine, 16.90 Euro
In uscita il 15 gennaio

Per via dei suoi legami con Jean-Claude e con la comunità dei licantropi di St. Louis, Anita Blake è ormai abituata alle occhiatacce e ai pettegolezzi degli altri marshall federali della squadra soprannaturale. Però non può tollerare di essere messa da parte quando un assassino inizia a mietere vittime tra le tigri mannare dell'Oregon, soprattutto se al suo posto viene mandata una novellina, che rischia solo di farsi ammazzare. Tuttavia Anita non è certo tipo da arrendersi e si reca lo stesso sulla scena del crimine, anche perché lei è l'unica a conoscere la terrificante verità che si cela dietro quei delitti: non sono opera di un serial killer, bensì dell’Arlecchino, una setta di vampiri potentissimi che ha ricevuto dalla Madre delle Tenebre l'ordine di vigilare sulle creature della notte. Ma la Sterminatrice non può sapere che la vampira primigenia questa volta ha dato loro un compito ben diverso: seminare il panico tra la popolazione per attirare Anita lontana dal suo territorio e, quindi, dalla protezione di Jean-Claude e di Richard…


2 Commenti a “Novità librarie di gennaio: alcune uscite da tenere sott'occhio”

  • 30 dicembre 2014 17:09
    aquila reale says:

    Quante belle uscite! Io leggerò sicuramente "Nella mente dell'ipnotista" e "Io sono il messaggero":)

  • 30 dicembre 2014 21:52
    Gio says:

    Jumpa Lahiri mi ispira moltissimo!! Nell'anno nuovo vedrò di leggere qualcosa di suo!

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates