6 luglio 2015

La psichiatra - Wulf Dorn

Ellen Roth è una giovane e brillante psichiatra che ha da poco iniziato la sua carriera all'interno della prestigiosa Waldklinik. Dopo aver, con la massima lucidità, evitato il suicidio di un paziente, Ellen inizia a occuparsi di un caso lasciatole dal collega e compagno Christopher Lorch. Capendo, sin dalla prima visita, che quello sarà un caso complicato, Ellen decide di chiedere aiuto al collega Mark Behrendt, ma quando si reca nella stanza della paziente assieme a lui, la donna è scomparsa. Non solo lei, ma anche la sua cartella clinica. Non c'è traccia della sua entrata nella Waldklinik, nessuno si ricorda di lei. Decisa a scoprire la verità, Ellen inizierà a seguire le poche tracce che la donna ha lasciato dietro di sé, infilandosi in un baratro da cui sarà quasi impossibile uscire.

Recensione

La psichiatra è il primo romanzo thriller di Wulf Dorn, autore tedesco precedentemente conosciuto per i suoi racconti horror. La sua specializzazione si ritrova facilmente anche in questo thriller dalle tinte psicologiche e oscure. Una trama ben costruita, adatta a far rimanere il lettore con il fiato sospeso a partire dalle prime pagine.

Ho trovato notevole l'uso magistrale del flashback, una tecnica importante, ma spesso complicata, che Dorn è riuscito a utilizzare senza rivelare troppo presto il vero perno della storia, ciò attorno a cui tutte le vicende ruotano in una spirale infernale. Una scrittura pulita, scorrevole rende la lettura piacevole e veloce, unitamente al ritmo serrato dei fatti descritti.

Con questo romanzo, lo scrittore ci fa viaggiare attraverso la celebre Foresta Nera tedesca, immergere in un'atmosfera cupa in cui si respira l'odore della paura e conoscere personaggi che, spesso, non sono ciò che sembrano essere.

Con uno stile unico, privo della presenza maniacale di dettagli, Dorn ci trascina all'interno della mente umana. Dinnanzi al lettore si presenta quindi un percorso profondo e concreto all'interno della psiche e dei suoi meccanismi tanto complessi quanto fragili. La mente diventa una fortezza sul punto di crollare, rivelando punti deboli che non possono più essere riparati, meccanismi di difesa ormai arrugginiti, pronti a cadere come un castello di carte in seguito a un filo di vento. Un viaggio, questo, che si intraprende nel momento esatto in cui si inizia la lettura. Un sentiero che, una volta cominciato, non è possibile abbandonare.

Essendo questo il romanzo d'esordio dell'autore tedesco, non mi aspettavo certo grandi cose. Sono invece rimasta piacevolmente colpita dalla costruzione perfetta della trama, dalle competenze in termini psicologici di Wulf Dorn e dal suo stile di scrittura. Ho trovato inimitabile la sua capacità di deviare l'attenzione del lettore da quei particolari che, alla fine, si rivelano decisivi per giungere alla soluzione. Dorn riesce a rendere tutti colpevoli e al tempo stesso innocenti, in un circolo vizioso in cui ogni prova porta a tutti e a nessuno, tenendo il lettore in bilico su un sottile filo sospeso nel vuoto fino quasi all'ultimo, grande salto nella mente umana. Contro ogni iniziale previsione, gli affido senza dubbio un voto a 5 stelle.

Giudizio:

+5stelle+

Dettagli del libro

  • Titolo: La Psichiatra 
  • Titolo originale: Trigger
  • Autore: Wulf Dorn
  • Traduttore: Alessandra Petrelli 
  • Editore: Corbaccio
  • Data di Pubblicazione: 2009
  • Collana: Top Thriller
  • ISBN-13: 9788863800753
  • Pagine: 399
  • Formato - Prezzo: Cartonato con sovraccoperta - Euro 18.60

2 Commenti a “La psichiatra - Wulf Dorn”

  • 6 luglio 2015 17:37
    aquila reale says:

    Ho letto anch'io "La Psichiatra", è un romanzo che coinvolge e mi ha fatto scoprire un autore che seguo con molto interesse :)

  • 7 luglio 2015 22:12

    Anche a me sono piaciuti molto anche gli altri suoi romanzi!😊

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates