3 ottobre 2009

La sfera del buio (La Torre Nera Volume IV) - Stephen King

Roland di Gilead, Eddie, Susannah e Jake sono intrappolati in una carrozza di Blaine il Moro, il treno teleguidato dalla stessa intelligenza malefica che ha sterminato la cittadina di Lud. L'ultimo cavaliere si salva vincendo una sfida davvero particolare... solo per ritrovarsi in un'America alternativa, spopolata da una misteriosa superinfluenza. In un mondo che 'va avanti' sempre più rovinosamente, è infatti facile sconfinare in luoghi e tempi paralleli attraverso le insidiose porte per l'altrove via via più frequenti. Nello spiegare ai suoi compagni di avventura che cosa sia questo fenomeno, Roland è costretto a rituffarsi nel proprio lontanissimo passato e narra la tragica storia di Susan Delgado, del loro amore immortale...

Recensione

"Molto bene, Roland di Gilead.
Molto bene, Eddie di New York.
Molto bene, Susannah di New York.
Molto bene, Jake di New York.
Molto bene, Oy di Medio-Mondo.
Voi siete Ka-tet, siete uno derivato da molti. Lo sono anch’io. E’ doveroso ora stabilire chi di noi vanta il Ka-tet più forte. Allora gettate le vostre reti, miei cavalieri erranti! Mettetemi alla prova con le vostre domande e che abbia inizio la gara.”

Il viaggio su (con?) Blaine il Malandrino volge al termine: l’incredibile intelligenza artificiale del Mono sembra tenere sotto scacco persino il pistolero. Ma quando la ragione non può, è la facezia che prende il suo posto: ed ecco che al pistolero subentra Eddie e…
…e l’arrivo a Topeka segna il principio di un’ardua sfida per il pistolero, una sfida che lo riporta all’adolescenza, perché sì, anche Roland Deschain, decine o centinaia di anni prima che il mondo andasse avanti, è stato ragazzo. Le deserte contrade di Topeka lasciano il posto a pascoli rigogliosi profumati d’erba fresca, saloon dove formose prostitute cantano al suono di un vecchio pianoforte mentre manigoldi ubriachi si affrontano a Castelli, lussuose fortezze in cui donne riccamente abbigliate danzano con giovani cavalieri durante sontuosi ricevimenti, e, aye, avvenenti donzelle dai capelli d’oro socchiudono le labbra pronunciando deliziosi e irrifiutabili inviti:

Se mi ami, allora amami.

King, ora più che mai, dimostra il suo talento perfettamente eclettico: le atmosfere fantasy degli ultimi due libri si mescolano incantevolmente a quelle western del primo. Ed eccoci tornare, al seguito della memoria di Roland, a Mejis, l’assolata e fertile Mejis, villaggio che sancisce un incontro voluto dal ka: quello tra il pistolero e Susan Delgado, bella figlia di un allevatore di cavalli e promessa concubina del podestà Thorin.
Il casuale incontro sotto la luna non lascia scampo ai due giovani, e così come vuole il ka sboccia l’amore. Un amore che sconvolge con la sua forza, descritto con tanta vivida potenza da far tornare adolescenti anche noi, insieme a Roland; una storia d’amore come poche se ne leggono, struggente e passionale, avversato e tragico. Perché su di esso si proiettano ombre sinistre, presenti e future, perché così vuole il ka: quella della Torre in lontananza, ma, molto più vicina, quella rosa del pompelmo di Maerlyn, stretto tra le rinsecchite dita della strega Rhea; e quella, altrettanto vicina, di John Farson e di coloro che lo servono, nascosti nella sonnolente Mejis e pronti ad eliminare tre giovani seccatori venuti a ficcare il naso troppo solertemente.
E’ a Mejis che inizia e termina la breve adolescenza di Roland Deschain, è a Mejis che nascono le ombre negli occhi blu del pistolero. E’ a Mejis che noi lettori ci innamoriamo definitivamente di lui.

La sfera del buio è un romanzo indescrivibile nella forza con cui mi ha tenuta incollata alle sue pagine, uno di quei libri che, appena terminati, hai voglia di rileggere daccapo, nella speranza che qualcosa cambi. Ed è probabilmente la storia d’amore più bella che mi sia capitato di leggere, l’unica che, senza pudore né vergogna, mi riporta candidamente ai tempi dell’adolescenza.


I libri della saga, tutti editi da Sperling&Kupfer: E inoltre:

Giudizio:

+5stelle+

Dettagli del libro

  • Titolo: La sfera del buio (La Torre Nera IV)
  • Titolo originale: Glass and Wizards
  • Autore: Stephen King
  • Traduttore: Tullio Dobner
  • Editore: Sperling&Kupfer
  • Data di Pubblicazione: 2003
  • Collana: Paperback
  • ISBN-13: 9788882745912
  • Pagine: XXI-658
  • Formato - Prezzo: Brossura, sovraccoperta - Euro 14,50

1 Commenti:

  • 4 ottobre 2009 04:39

    Ciao, complimenti per il blog. Ti va uno scambio link? Fammi sapere sul mio

    http://andreainforma.blogspot.com

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates