24 agosto 2013

Alta fedeltà - Nick Hornby

In una Londra irrequieta e vibrante, le avventure, gli amori, la passione per la musica, le disillusioni di una generazione di trentenni ancora piena di voglia di vivere.
Commovente, scanzonato, amaro ma soprattutto divertente, Alta fedeltà è il libro culto della nuova narrativa inglese, diventato un grande successo internazionale.




Recensione

Alta fedeltà è un romanzo piacevolissimo. C'è Londra, la musica, l'amore, le delusioni, l'ironia.

Rob Gordon, il trentenne protagonista del romanzo che racconta la sua vita in prima persona con tono confidenziale e linguaggio moderno, ci appassiona fin dalle prime pagine. Rob è un anti- eroe, un personaggio pieno di incertezze e di debolezze: a trentasei anni non è ancora riuscito a trovare un senso alla sua vita e l'unica cosa di cui è soddisfatto è la sua sterminata collezione di dischi. La musica è il suo punto di vista sul mondo, il metro con cui giudicare le altre persone: una cosa che molte persone che contornano la sua vita trovano spesso superficiale o incomprensibile.

Dopo aver abbandonato l'università anche a causa di una forte delusione amorosa gestisce un negozio di dischi insieme a Dick e Barry, due personaggi a dir poco particolari, con la fissa per la musica e poco altro. Da poco è stato lasciato da Laura, la sua fidanzata, una donna ormai affermata nel lavoro e sicura di sé, e i fantasmi delle ragazze del passato che lo hanno ferito continuano a tornargli alla mente e a porgli interrogativi. Ecco perché cercherà di recuperare i loro numeri e incontrarle dopo più di dieci anni.

I figli, il matrimonio, il pensiero di un lavoro più gratificante sono sogni che ancora non rientrano nel suo modo di vivere e di pensare così adolescenziale. Il filo conduttore della vicenda è costituito dalla vita monotona e dalle continue paranoie di Rob, dai suoi incontri e dai suoi pensieri ma soprattutto dalle sue divertenti Top 5: i cinque dischi migliori, le cinque principali delusioni, i cinque film preferiti e così via.

Riuscirà a riconquistare Laura e a capire cosa sia veramente importante nella vita?

Un romanzo senza troppe pretese, dallo stile scorrevole, da leggere come lettura d'intrattenimento e come esempio di perfetto humour britannico. Dialoghi e riflessioni sono alternati sapientemente, alcune parti risultano a mio avviso molto brillanti e ironiche, anche se i contenuti in generale lasciano un po' a desiderare, non si può certo definire un romanzo troppo profondo o psicologico.

Giudizio:

+3stelle+

Dettagli del libro

  • Titolo: Alta fedeltà
  • Titolo originale: High fidelity
  • Autore: Nick Hornby
  • Traduttore: Noulian L.
  • Editore: Guanda
  • Data di Pubblicazione: 1999
  • Collana: Le Fenici
  • ISBN-13: 9788882461522
  • Pagine: 253
  • Formato - Prezzo: Brossura - 11,00 Euro

1 Commenti:

  • 24 agosto 2013 09:29
    emerson says:

    E' un romanzo talmente simpatico che gli avrei dato un punteggio di quattro stelle. Hornby riesce a fare dell'umorismo senza essere banale e credo che questo sia il suo libro migliore.

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates