18 gennaio 2011

Pane e bugie - Dario Bressanini

Il pesto è cancerogeno. Lo zucchero bianco: per carità! Meglio quello di canna. Il glutammato fa malissimo... E gli spaghetti radioattivi? Ah no, io compro solo pane biologico, prodotti locali e di stagione. Quanta apprensione intorno alla nostra tavola. E quante bugie. Ma a chi dobbiamo credere? L'approssimazione in cucina non funziona, nemmeno per preparare un piatto di spaghetti. Meglio verificare quanto TV, Web, giornali, radio ci propinano ogni giorno: mentre ci scanniamo sugli OGM in realtà già mangiamo frutta, verdura e cereali derivati da modificazioni genetiche indotte da radiazioni nucleari (perché nessuno lo dice?); abbiamo il terrore della chimica ma ci dimentichiamo che per esempio la vanillina è un estratto da una lavorazione del petrolio e che il caffè contiene sostanze cancerogene. Mostri come la fragola-pesce e altre diavolerie occupano il nostro immaginario, ma quali sono davvero i rischi che corriamo? Ecco un aiuto a non farsi ingannare da messaggi troppo facili ed emotivi.

Recensione

Secondo un’indagine della Coldiretti del 2009 sette italiani su dieci acquistano prodotti biologici per soddisfare esigenze di una maggiore sicurezza alimentare e una maggiore qualità.
Pochi, però, si preoccupano di verificare che quanto viene strombazzato quotidianamente dalla tv, dal web e dai giornali sia corretto da un punto di vista scientifico e, se lo fanno, in genere non sanno orientarsi all’interno del percorso che la notizia compie da quando esce dall’ente di ricerca che l’ha realizzata a quando arriva ai mezzi di comunicazione di massa (il più delle volte succede esattamente quello descritto da questa geniale vignetta).

Dario Bressanini è un chimico e tiene un famoso blog intitolato La Scienza in cucina. In questo libro si propone di aiutare il lettore, soprattutto se non addetto ai lavori, a non farsi ingannare dai messaggi eccessivamente emotivi ed allarmisti che ci vengono propinati quotidianamente.

Nella prima parte l’autore ci presenta un bel quadro dell’informazione scientifica in Italia e nel mondo e del processo che porta uno studio scientifico dal tavolo del laboratorio alle colonne della stampa.
Nella seconda, invece, si propone di sfatare alcuni falsi miti alimentati da un mix di informazione scorretta, leggende metropolitane e catene di Sant’Antonio via mail.
Un’ironica analisi di diversi casi che hanno scatenato dibattito e polemica in Italia, dal pesto cancerogeno allo zucchero di canna, dalla fragola-pesce al latte crudo venduto nei distributori.

Il libro, chiaro e sintetico senza essere approssimativo, è anche una lettura piacevole grazie al suo stile, scorrevole e discorsivo come il blog (da cui sono stati trattati anche diversi degli argomenti inclusi nel libro). Per chi, poi, desiderasse approfondire in autonomia l’argomento, alla fine di ogni capitolo sono presenti i riferimenti bibliografici utilizzati per compilarlo.
Un buon testo per chi desidera informarsi e riflettere senza appesantirsi con una lettura eccessivamente specialistica.

Giudizio:

+4stelle+

Dettagli del libro

  • Titolo: Pane e bugie
  • Autore: Dario Bressanini
  • Editore: Chiarelettere
  • Data di Pubblicazione: Aprile 2010
  • ISBN-13: 9788861900912
  • Pagine: 250
  • Formato - Prezzo: Brossura - 13,60 Euro

2 Commenti a “Pane e bugie - Dario Bressanini”

  • 19 gennaio 2011 21:35

    No, ecco, questo è il genere di libro che non potrei comprare.
    Scoprire che il caffé contiene sostanze cancerogene potrebbe cambiarmi - in peggio - la giornata.

  • 20 gennaio 2011 13:04
    Morwen says:

    Il bello del libro è proprio che aiuta a rimettere tutto nella giusta prospettiva quantitativa. Il caffè contiene sostanze cancerogene, ma ne ingeriamo talmente poche che il rischio è risibile :)

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates