11 ottobre 2017

Una coppia perfetta. L'amore ai tempi di Grindr - Mariano Lamberti

Marco è un creativo che lavora nella pubblicità. Alex è infermiere in una struttura ospedaliera. Si contattano su Grindr, l’app per incontri veloci e immediati. L’intesa è istantanea, vanno a vivere insieme da subito e diventano una coppia. Coppia nasce dal latino “copulare”, e vuol dire “unire in matrimonio”. L’altro significato, scopare, è venuto dopo. Nonostante la convivenza e le apparenze formali, Marco non cambia le sue abitudini: segue fedelmente i suoi impulsi, le sue smanie sessuali, e tradisce Alex con metodica assiduità. Alex, anche se finge di non essere geloso, cova in realtà un sordo rancore. La loro unione è la consuetudine di un’intimità, embolo di pulsioni aggressive colmo di bisogni rigidamente celati all’interno che schiaccia ogni iniziativa legata all’Eros senza ruoli. Marco e Alex sono la coppia perfetta. Sì. Loro lo chiamano Amore. Gli psicologi, invece, Narcisismo.

Recensione

Le vicissitudini di Marco e Alex gettano di certo un’occhiata di disincanto, a tratti forse impietosa, sulle caratteristiche intime della gestione di relazione.
I due uomini sono incatenati da un legame intenso, fatto di passione che col tempo scema ma ringalluzzita da un continuo vivere situazioni estreme, sia tra loro che con altri attori sulla scena, scappatelle di cui entrambi sono a conoscenza ma nonostante questo continuano ad andare avanti nella loro vita che i più giudicherebbero, perlomeno all’inizio, una vita di facciata.

È questo che diventa, a mio avviso il tema principale dell’intero impianto narrativo: da un lato esiste una vita pubblica, di uscite collettive, dove Alex e Marco si mostrano insieme affiatati, una e proprio roccia; dall’altro lato, l’ipocrisia di un rapporto che, seppur basata sull’attaccamento reciproco, esso stesso non è sufficiente per rendere la loro storia realmente indipendente e solida: esiste un individualismo, incentrato in un mix di narcisismo e insicurezze, che la minano nelle sue fondamenta e che, in qualche modo, portano soprattutto Marco a sfogarsi sessualmente al di fuori della coppia.
In questo senso, questo loro menage aperto ma non evidenziato tra i due, porta alcuni amici, Adam in testa, a giudicare il loro rapporto come fittizio, anche se poi l’intessuto del narrato ci insegna quanto si sbaglino: i due rimangono legati, in modo profondo e inconscio, hanno solo bisogno di una certa spinta per comprenderlo una volta per tutte.

Una specifica è comunque doverosa porla, per non generare fraintendimenti: il fatto che si tratti di una relazione tra due uomini non comporta una svalutazione delle loro relazioni, anzi, per certi versi porta il lettore a riflettere che la dinamica in una storia sentimentale, anche in un caso del genere, in realtà è simile a prescindere dall’orientamento sessuale dei suoi protagonisti.

Il ménage, l’atteggiamento, i comportamenti visti con la lente di ingrandimento ci porta uno spaccato più che mai reale su che significhi stare insieme oggi: prima il legame e la famiglia doveva prevalere sui bisogni personali, nei tempi moderni invece l’individualità della persona a volte prevarica il bene della società primaria che la normativa vigente o, soprattutto, le consuetudini ci hanno insegnato quando eravamo piccoli.

Pertanto, l’ipocrisia di fondo nel voler mantenere in piedi una vita di facciata e nell’ostentare il legame, quando accade, è identico a tutte le coppie che hanno problematiche del genere, a prescindere dal fatto che i nostri protagonisti siano Marco e Alex, chi si accosta a questa lettura ritenendo che la loro espressione di vita rifletta l’orientamento sessuale (col solito binomio omosessuale = disinibizione, tanto per citarne uno tra i tanti) dei protagonisti, si sbaglia.
Le loro reazioni sono altamente diffuse, quasi comuni anche nelle coppie etero.

Un altro argomento caldo del romanzo è sicuramente l’amore, che comunque si pone al centro della trama. Si tratta di un altro aspetto che detiene il potere di equiparare le situazioni, generando delle similitudini precise.

Infine, con il riferimento a Grindr, noto social per appuntamenti riservato ai gay (ma se ci fosse scritto Tinder, la dinamica sarebbe la stessa anche se cambia l’oggetto dei desideri) regala uno spaccato piuttosto attendibile della modernità, dove l’incontro del partner e la relativa conquista è intermediata da un anonimato narcisista attivato attraverso le dinamiche della virtualità.
Il social pertanto diventa a tutto diritto un protagonista esso stesso, svelandoci le modalità in cui si esprime: un contatto semplice, che può diventare immediato, ma che in qualche modo genera più solitudine nelle persone, anche se il suo scopo rimane quello di mettere in contatto con il resto del mondo.

Il libro si esplica attraverso uno stile sobrio, che per quanto declinato in incursioni narrative ritmate, può apparire lento nel suo insieme, rischiando a volte di non accattivarsi l’interesse di chi legge.
La forma è corretta, dialogicamente svelta e immediata, non vi sono sviste o refusi che possano destare l’interesse, ma rimane comunque un romanzo che se la gioca tutta in termini di adesione: o lo si ama, o lo si detesta.

Per questo La coppia perfetta a mio avviso è un’opera controversa: affonda le dita in un terreno che può essere scomodo per alcuni, evidenziando le molteplici contraddizioni della nostra epoca. Una lettura a cui ci si deve accostare con la consapevolezza di andare incontro anche a verità che possiamo ritenere scomode, dedicata in primo luogo a chi non è vittima del proprio pregiudizio ma sa andare oltre le righe per utilizzare questa lettura come filtro nell’interpretare la realtà.

Giudizio:

+3stelle+ e mezzo

Dettagli del libro

  • Titolo: Una coppia perfetta. L'amore ai tempi di Grindr.
  • Titolo originale: eliminare campo se il libro è italiano
  • Autore: Mariano Lamberti
  • Traduttore: eliminare campo se il libro è italiano
  • Editore: GoWare
  • Data di Pubblicazione: 2016
  • Collana: Pesci Rossi
  • ISBN-13:9788867976461
  • Pagine: 116
  • Formato - Prezzo: E-book € 4,99

0 Commenti a “Una coppia perfetta. L'amore ai tempi di Grindr - Mariano Lamberti”

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates