29 luglio 2016

Consigli del blog: cosa leggere sotto l'ombrellone - Estate 2016

Di sicuro ci sarà tra voi chi ha già consumato le ferie in anticipo, ma per quelli che ancora le agognano ecco, puntuali ogni anno, i nostri consigli su cosa leggere sotto l'ombrellone (o in montagna; o in poltrona mentre vi godete l'aria condizionata; o mentre volate verso mete esotiche da visitare). Come al solito, abbiamo cercato di selezionare per voi libri noti o meno noti, leggeri o impegnativi, brevi o lunghi, per tutti i gusti!


Puntuale come la morte e le tasse, anche quest'anno abbiamo un bel librone di Stephen King da consigliarvi: Il bazar dei brutti sogni (Sperling&Kupfer), una raccolta di racconti del re del Brivido (definizione in realtà riduttiva per un autore del suo calibro): l'ennesima macchina infernale miete vittime in una piazzola di sosta; una donna viene colta da un malore mentre il marito l'aspetta in macchina dopo l'ennesimo litigio; un bambino dispettoso si diverte a rovinare la vita di un uomo perbene; un uomo di colore viene condannato a morte per aver assalito una bambina; una donna viene allettata dal suo datore di lavoro con un'offerta difficile da rifiutare; e ancora: un Kindle venuto da un altro mondo, una duna su cui compare il nome di chi morirà entro un mese, un giocatore di baseball che non è chi dice di essere, un uomo a cui viene data la possibilità di ricominciare tutto da capo dopo la morte, e molto altro, in una raccolta che alterna l'orrore soprannaturale a quello reale.
E poiché indispensabile sotto l'ombrellone è un buon giallo, tra le nuove uscite Piemme degli ultimi mesi c'è sicuramente un ottimo candidato a tenervi compagnia nel periodo estivo: La ragazza del parco di Alafair Burke. Scorrevole, leggero, avvincente, questo legal thriller alla Grisham vi terrà incollati dalla prima all'ultima pagina mescolando un impianto abbastanza classico con un'ambientazione moderna che tocca da vicino problematiche attuali come la privacy in rete e l'abuso delle armi da fuoco.
Rimaniamo in tema di gialli con un'altra recente pubblicazione, questa volta targata Salani: La via del male di Robert Galbraith, ovvero J.K. Rowling. Si tratta del terzo romanzo della serie per adulti dedicata al detective privato Cormoran Strike, adatto sia a chi già conosce e ama la Rowling per le avventure di Harry Potter, sia a chi di fantasy non vuole sentire parlare ma apprezza i mystery ben congegnati, avvincenti, e con protagonisti dalla forte personalità. Se ancora non l'avete fatto, questa può essere l'occasione per recuperare anche i primi due romanzi della saga: Il richiamo del cuculo e Il baco da seta, pubblicati sempre da Salani.


Non recentissimo ma portato all'attenzione del pubblico italiano grazie a una lodevole iniziativa (Modus Legendi, ideata e organizzata dal gruppo Facebook Billy, il vizio di leggere), Il posto di Annie Ernaux (L'Orma Editore) è un breve romanzo che rievoca con toni netti e privi di autocompiacimento, ma segnati di nostalgia, la vita del padre dell'autrice-protagonista e la sua ricerca di una via d'uscita da un'esistenza economicamente e culturalmente misera. C'è l'eco di un Mastro-Don Gesualdo senza troppe pretese in questa figura paterna, da contadino a operaio e infine piccolo commerciante, nella sua ricerca di un ruolo sociale più elevato, nella sua colpa congenita di essere nato povero e ignorante, nel divario socioculturale che si crea con la generazione successiva - la figlia, studentessa e poi insegnante. Da leggere tutto d'un fiato.
Dal rapporto padre-figlia a quello madre-figlia, lettura altrettanto breve e intimistica, ma più sfumata e sottile, è Mi chiamo Lucy Barton di Elizabeth Strout, già autrice del Premio Pulitzer 2009 Olive Kitteridge. Costretta in ospedale da un'infezione sopraggiunta dopo una banale appendicectomia, Lucy vede rientrare nella sua vita, dopo tanto tempo, la madre. Cresciuta negli stenti da una famiglia poverissima di mezzi e di affetti (e dominata da un padre reduce di guerra, figura sfiorata ma mai illuminata dai ricordi pudicamente filtrati da molti non-detti della voce narrante), Lucy si aggrappa disperatamente ai pettegolezzi triviali sulle persone che hanno popolato la sua infanzia tentando di scansare le zona d'ombra del suo vissuto familiare legate soprattutto al padre.
E poiché una lettura sempre accattivante è quella delle saghe familiari, vi consigliamo quella di Elizabeth Jane Howard che ne ha prodotta una formidabile, I Cazalet, portata in Italia solo di recente dalla casa editrice Fazi che quest'anno ha pubblicato Il tempo dell'attesa, secondo volume della serie. Ambientata nell'Inghilterra pre-Seconda Guerra Mondiale, la saga segue le vite di diverse generazioni di Cazalet, membri dell'alta borghesia a cavallo fra un passato aristocratico e l'avvento della modernità. Indispensabile per la comprensione della storia è la lettura del primo volume, altrettanto avvincente, intitolato Gli anni della leggerezza: se combinate le due letture avrete di che intrattenervi piacevolmente per tutta l'estate.
Se invece siete in cerca di una lettura originale, che si discosti dai soliti trend da ombrellone, The Dressmaker di Rosalie Ham (Mondadori) è quello che fa per voi. Si tratta di una commedia nera con un'ambientazione insolita (l'Australia degli anni '50) e una protagonista agguerrita che ritorna al paese d'origine per riprendersi una rivincita sui torti subiti durante l'infanzia dai concittadini bigotti e ipocriti. Ne hanno anche tratto un film, con lo stesso titolo, uscito nelle nostre sale il mese scorso.


Certamente meno leggero e scanzonato è La strada stretta verso il profondo nord di Richard Flanagan (Bompiani), lungo romanzo storico vincitore del Man Booker Prize 2014 che ripercorre un momento oscuro della seconda guerra mondiale: la cosiddetta "Ferrovia della Morte", 415 chilometri di linea costruiti attraverso la giungla thailandese, in soli sedici mesi, da prigionieri di guerra e coreani, indiani e cinesi costretti ai lavori forzati. Dorrigo Evans, il protagonista, è uno dei sopravvissuti alla monumentale impresa bellica decisa dal Giappone, che costò più di 116.000 vite umane, stroncate dalla fatica, dalla malattia e dalle torture dei sorveglianti.
E dato che l'estate è il momento migliore per leggere romanzi dalla mole imponente, forse potrebbe essere l'occasione per leggere La scuola cattolica di Edoardo Albinati (Rizzoli), fresco di vittoria al Premio Strega 2016: il romanzo-fiume dell'autore romano riporta il lettore indietro agli anni '70, tra la giovane Roma cattolica e "bene" che generò mostri come quelli che si macchiarono del (purtroppo celebre) Delitto del Circeo.


Terminiamo i consigli dell'estate con due graphic novel: la prima, immancabile, è Kobane Calling di Zerocalcare (al secolo Michele Rech) di cui ormai saprete già tutto, tanto si è parlato di questo giovane, simpatico e talentuoso autore romano che senza abbandonare i suoi caratteristici toni "pop" e autoironici racconta dei suoi viaggi in Rojava, alla scoperta della resistenza curda, in quello che definisce assolutamente un nonreportage. La seconda è Storie di un'attesa di Sergio Algozzino (Tunué), autore di cui si parla invece troppo poco: un nobile palermitano decide di partire per la Terrasanta nell'Ottocento, due persone si sfidano a una partita a scacchi per corrispondenza all'inizio del Novecento, un ragazzo aspetta sotto casa la ragazza per cui ha una cotta e con cui ha un appuntamento negli anni Novanta. Filo conduttore delle tre storie, narrate da illustrazioni delicatamente acquerellate, è l'importanza dell'attesa, intesa non come ostacolo che ritarda il raggiungimento dell'obiettivo ma come momento sospeso di per sé carico di riflessione e valore.


Ricordandovi che quest'anno il blog resterà inattivo dall'11 al 24 agosto, auguriamo una buona estate di letture a tutti voi.

1 Commenti:

  • 7 ottobre 2016 12:10
    Miss Dreamer says:

    «Mentre si rimanda la vita passa» recita una massima di Seneca. Ed è una sacrosanta verità.

    E-book che suggerisce cose sagge, a volte po’ fraudolente, perché, dopotutto, “La vita è adesso!”

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates