4 giugno 2014

L'editore di George R.R. Martin annuncia la possibilità di un ottavo libro

Realtà o follia?
In una sessione live di "Domande e Risposte" sul sito Suvudu Universe, Anne Groell ha chiacchierato coi fan di processi creativi, l'eliminazione di alcune scene dai libri e un po' di altre cose su Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Tuttavia, alla domanda diretta "Ritiene sia possibile che Martin scriva più di sette libri de "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco?" la Groell ha risposto:

“Sto iniziando a chiedermelo - sebbene i libri attualmente previsti dal contratto siano 7. Mi ricordo quando mi chiamò anni fa per annunciarmi che la sua piccola trilogia non era più una trilogia. Allora ipotizzò quattro libri. Poi disse che erano cinque. Io allora dissi 'Sette Libri per Sette Regni', e lui aggiunse il sesto. Io dissi.. Be', avete capito l'antifona, alla fine eravamo allineati. Sette Libri per Sette Regni. Bene. Solo che, come ho appreso correggendo The World of Ice and Fire (un volume grafico aggiuntivo in cui verrà riassunta la storia e la geografia dei Westeros, uscita prevista per ottobre, ndt), tecnicamente i Regni sarebbero otto, il tutto in base a chi aggiunse cosa quando Aegon il Conquistatore sbarcò nel continente de Westeros. Quindi, alla fine, Otto Libri per Sette Regni sarebbe giusto comunque.”

Un'innocua supposizione, una nuova mossa pubblicitaria o un'acuta previsione? L'ipotesi non è in realtà così peregrina se si considera che lo stesso Martin, nei (pochi) commenti che si è lasciato scappare su The Winds of Winter, il sesto libro della saga ancora in lavorazione, ha confermato che, come gli era accaduto in precedenza, il malloppo di pagine in suo possesso continua ad aumentare e dovesse ritrovarsi nuovamente con più di 1800 pagine fra le mani, l'idea di dividerle in due volumi avrebbe il suo valore.

Difficile fare previsioni comunque, come ha sottolineato Jane Johnson, l'editrice di Martin per il Regno Unito, solo lui sa veramente di quanti libri si compone la saga; è evidente che al termine del quinto romanzo molto era ancora in sospeso, troppo per trovare una conclusione in solo due volumi, d'altro canto, al ritmo con cui Martin uccide i suoi personaggi, due libri potrebbero essere più che sufficienti.

Sinceramente non saprei dire se l'ipotesi di un ottavo volume sia una buona o una cattiva notizia per i fan, ormai un po' esasperati dai tempi d'attesa tra l'uscita di un volume e il successivo e anche dal moltiplicarsi di trame e sottotrame. Io al momento mi accontenterei di avere fra le mani l'agognato The Winds of Winter, di cui però si posticipa la pubblicazione di anno in anno, e l'unica cosa certa è che non vedremo nulla prima del 2015.

Tratto da Paste Magazine

9 Commenti a “L'editore di George R.R. Martin annuncia la possibilità di un ottavo libro”

  • 4 giugno 2014 10:26
    Katerina says:

    Non finirà mai D:

  • 4 giugno 2014 10:32
    Daniele says:

    La vera domanda è: riuscirà a finire la le Cronache prima di morire?

  • 4 giugno 2014 10:35
    sakura87 says:

    Non mi preoccuperei troppo, per il momento mi sembrano solo chiacchiere 'pur parler'.

  • 4 giugno 2014 10:37
    Valetta says:

    Ecco, io concordo con Daniele:non è che il vecchietto sia in formissima, io inizierei a sfrondare il numero di pagine...

  • 4 giugno 2014 14:13
    Pippo says:

    Sarebbe bello, ma allo stesso tempo sono preoccupato. Se fosse vero mi domando: perché diavolo non pensa a finire gli altri due invece che pensare ad un terzo libro? <__>

  • Questo commento è stato eliminato dall'autore.
    4 giugno 2014 14:16
    Valetta says:

    Questo commento è stato eliminato dall'autore.

  • 4 giugno 2014 14:17
    Valetta says:

    @Pippo Credo che il problema sia che gli altri due non riesce a finirli, nel senso che la storia continua a espandersi ed è sfuggita al suo controllo e quindi non riesce più a tirare le fila e gli serve un libro in più ..

  • 4 giugno 2014 22:13
    Salomon Xeno says:

    Qualche mese fa già sul suo blog Martin chiamava il settimo libro Son of Kong. King Kong, per chi non lo sapesse, è il nomignolo che aveva affibbiato al quinto libro prima che uscisse, quindi che ci volesse parecchio tempo era plausibile. Facendo un passo indietro, quarto e quinto libro nascono proprio dal progetto di un unico libro che si rivelò poi troppo grande, causando lo split dei personaggi in AFfC e ADwD. Credo che l'editor ipotizzi uno scenario simile, anche se non necessariamente suddiviso geograficamente: un libro troppo voluminoso. Insomma, si vedrà.

    Detto ciò, la mia preoccupazione sarebbe molto più immediata: con la quarta stagione, alcune storie hanno già raggiunto gli eventi del quinto libro. Anche ammesso che il successivo esca a breve, siamo lì lì per il grande sorpasso - e lì sarà interessante, non capita spesso che il finale di una saga venga rivelato dalla serie televisiva derivata. (Dico "sarebbe" perché a me questa idea non dà fastidio, anzi la trovo interessante, ma c'è chi non reagirebbe allo stesso modo.)

  • 6 giugno 2014 12:54
    Pippo says:

    @Valetta E' possibile. =)

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates