6 novembre 2013

Doctor Sleep - Stephen King

On highways across America, a tribe of people called the True Knot travel in search of sustenance. They look harmless—mostly old, lots of polyester, and married to their RVs. But as Dan Torrance knows, and spunky twelve-year-old Abra Stone learns, the True Knot are quasi-immortal, living off the steam that children with the shining produce when they are slowly tortured to death. Haunted by the inhabitants of the Overlook Hotel, where he spent one horrific childhood year, Dan has been drifting for decades, desperate to shed his father’s legacy of despair, alcoholism, and violence. Finally, he settles in a New Hampshire town, an AA community that sustains him, and a job at a nursing home where his remnant shining power provides the crucial final comfort to the dying. Aided by a prescient cat, he becomes “Doctor Sleep.”
Then Dan meets the evanescent Abra Stone, and it is her spectacular gift, the brightest shining ever seen, that reignites Dan’s own demons and summons him to a battle for Abra’s soul and survival. This is an epic war between good and evil, a gory, glorious story that will thrill the millions of devoted readers of The Shining and satisfy anyone new to this icon in the King canon.

Recensione

C'era una volta un bambino che vedeva i fantasmi. Suo padre era un ex-professore alcolizzato che tentava di risollevarsi e di scrivere un libro, il riscatto della sua vita, cui era stata offerta l'occasione di lavorare come custode di un prestigioso hotel durante la stagione di chiusura invernale. Quell'hotel, malauguratamente, era infestato da presenze maligne che avrebbero voluto assorbire i poteri extra-sensoriali del bambino. Il padre, già incline alla violenza per temperamento e per influsso dell'alcool, era gradualmente divenuto preda di quelle presenze e aveva tentato di uccidere la propria famiglia, tentativo che era terminato nell'esplosione dell'albergo in cui il padre aveva trovato la morte.

A trentasei anni dall'uscita di uno dei suoi più noti e apprezzati romanzi, Shining, King rimette mano al personaggio di Danny Torrance. Dan è ormai un uomo di mezza età, stanco e alcolizzato, sopravvissuto alle tragedie dell'Overlook Hotel, ai fantasmi - metaforici e non - che hanno continuato a infestare le sue notti, alla morte per cancro della madre Wendy. Dopo anni di vagabondaggi, di rapporti saltuari con sconosciute incontrate nei bar, di lavori finiti con un licenziamento per l'ennesima sbornia, la vita di Danny inizia finalmente ad assestarsi in una cittadina del New Hampshire, in cui trova amici, ottime lezioni di vita alle riunioni dell'AA, e un buon lavoro in una casa di riposo in cui può mettere a frutto ciò che è rimasto del suo shining per aiutare gli anziani nei loro ultimi momenti di vita (attività che gli vale il soprannome di Doctor Sleep).
Le cose iniziano nuovamente a precipitare quando una misteriosa bambina, Abra, si mette timidamente in contatto con lui usando a sua volta lo shining.

Doctor Sleep è un romanzo stanco. Stanco di personaggi, perché Danny, Halloran e Wendy stavano benissimo lì dov'erano, dentro Shining, il loro futuro in pagine mai scritte. Stanco d'idee, perché Stephen King, dopo quarant'anni di prolifico lavoro, ormai abusa dei temi che hanno fatto la sua fortuna: fantasmi (reali e non), bambine con poteri psichici che ricordano troppo da vicino una certa Charlie McGee, antagonisti malvagi che vogliono in qualche modo sfruttarne la forza, anziani in fin di vita, alcolismo. Stanco tanto più perché forse propone uno spirito nettamente opposto a quello del suo predecessore: laddove Shining era un romanzo furioso, l'incarnazione del timore di Stephen King - anche lui caduto preda in quel periodo dell'alcolismo - di poter trasformarsi in un mostro per i suoi figli, Doctor Sleep è pacato e pieno di speranza, un romanzo della vecchiaia.

Ci si chiede, appunto, perché appellarsi per una storia così banale al nome di Shining, dal momento che, trentacinque o quarant'anni dopo, di un protagonista di otto anni rimane ben poco. Doctor Sleep, di fatto, con l'Overlook Hotel ha ben poco a che fare, e il richiamo a Shining ha l'unica funzione di rifilare al lettore uno pseudosequel dai temi triti e ritriti.
Meglio sarebbe stato scrivere una storia nuova e tentare d'infonderle qualche apporto originale, invece di puntare tutto sul predecessore per sfornare un romanzo così mediocre che la maggior parte dei fan di Shining fingeranno d'ignorarne l'esistenza. 

Non mancano di certo capitoli d'ottimo livello, poiché - naturalmente - Stephen King il suo mestiere lo conosce, ma per il resto Doctor Sleep dimostra una pericolosa mancanza d'idee reiterata in uno spropositato numero di pagine.

Giudizio:

+2stelle+ (e mezzo)

Dettagli del libro

  • Titolo: Doctor Sleep
  • Autore: Stephen King
  • Editore: Scribner
  • Data di Pubblicazione: settembre 2013
  • ISBN-13: 9781476727653
  • Pagine: 544
  • Formato - Prezzo: Rilegato, sovraccoperta - 30,00 $

2 Commenti a “Doctor Sleep - Stephen King”

  • 6 novembre 2013 10:27

    Oddio, davvero? Solo 2,5? Piango ;_;

  • 6 novembre 2013 11:51
    Pirkaf says:

    Attendo con ansia l' uscita Italiana, ma la tua recensione è un dardo infuocato nel cuore.

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates