25 febbraio 2011

Roma, Lato B - Claudio Delicato

Cinque personaggi, cinque vite, cinque desideri, cinque speranze, cinque disperazioni. Cinque modi diversi di lottare per sopravvivere. Cinque storie che si incontrano e si scontrano dando vita ad un Noir Pulp d'esordio che lascia il segno. Elena, bella e distante da tutto, da tutti e soprattutto da sè stessa. Dura nella sua affascinante femminilità, spietata nei suoi modi apparentemente cortesi, senza remore o rimpianti nel scegliere sempre e solo ciò che meglio la può favorire nella vita. Elena: che per Danilo è tutto ciò che lui desidera in una donna. Costanza che, a dispetto del suo nome, invece non riesce a scegliere, a prendere una strada, prigioniera com'è di mille dubbi e mille indecisioni. La malinconia e un cocente desiderio di rivalsa sembrano essere le funi che muovono la sua esistenza a cui non riesce a dare uno scopo. Danilo invece uno scopo ce l'ha. Anzi ne ha molti. E non ha dubbi su ciò che ama e che sa come amare. Danilo che conosce i desideri e che sa ciò che è disposto ad accettare o a non accettare. E che sa anche come non è disposto a vivere. Renato, che tenta disperatamente di dibattersi tra speranze, voglie, sconfitte, piccole e meschine perversioni, insospettabile violenza e una totale incapacità di vivere. Renato non sa desiderare. E proprio questa confusione lo porterà, con la casualità degli atti più efferati, a dare sfogo a tutta la disperazione che da sempre lo attanaglia. Carmelo Vinciguerra che, nonostante un cognome roboante, non ha collezionato altro che sconfitte ed è ora pronto a presentare il conto al mondo per la vita che non ha vissuto. O meglio, per la vita che non ha avuto il coraggio di vivere condannandosi a un logorante susseguirsi di giorni senza senso, di piccoli atti di vigliaccheria, di rivincite insensate dal retrogusto amaro di un'esistenza sprecata. Ed ecco che queste cinque vite, apparentemente ignare le une delle altre, convergono in un unico incontro da cui non ci sarà più ritorno.

Recensione

Roma, Lato B, romanzo d'esordio di Claudio Delicato, è un noir pulp che lascia il segno. Sensualità, desiderio, violenza, rabbia, irriverenza, amore e spiritualità affollano le pagine di questo libro che non lascia andare il lettore trascinandolo in un vortice di eventi eccezionali.

Non a caso l'autore è anche un batterista che, come tale, ha saputo infondere al suo libro un ritmo serrato che tiene avvinti fino all'ultima pagina. Ho letto Roma, Lato B in una notte e la prima sensazione, a lettura completata, è stata un senso di energia, forza, vitalità. Volevo che magicamente si aggiungessero altre 200 pagine da leggere tutto d'un fiato, che mi trascinassero di nuovo nella storia e mi facessero dimenticare la realtà esterna.

Questo romanzo dal linguaggio duro, esplicito, a tratti forte, tocca le profondità più segrete dell'animo umano. Che cosa spinge un uomo vigliaccamente e mediocremente mite a rivelare un lato gratuitamente crudele e vendicativo. Perché un ragazzo che ancora riesce a dare valore alle cose perde la testa, la vita e l'anima per una donna che non sembra neppure umana nella sua glaciale e assente cortesia. Che cosa cerca un uomo che non riesce a trovare soddisfazione in niente, di notte, per le strade provinciali di Roma. Quanto di ognuno di loro c'è anche in me, è stata la domanda che mi sono posta al termine della lettura.

Questo è dunque un noir per chi non teme di sentirsi raccontare la vita per quello che è, con i suoi lati duri, spietati, con i sogni, i desideri e gli appetiti.

Roma, Lato B è dunque un libro che si può leggere più volte e, oltre ad essere un esordio d'eccezione, è anche un romanzo che mi ha lasciato dentro un'impronta indelebile.

Dettagli del libro

  • Titolo: Roma, Lato B
  • Autore: Claudio Delicato
  • Editore: Delium Edizioni
  • Data di Pubblicazione: 2010
  • Collana: Narrativa
  • ISBN-13: 9788866070085
  • Pagine: 202
  • Formato - Prezzo: Brossura - 9,99 Euro

1 Commenti:

  • 27 febbraio 2011 22:46

    Hai colto tantissimo. Grazie.

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates