2 aprile 2009

Il cerchio del lupo - Michael Connelly

Nel 1993 Marie Gesto era scomparsa dopo essere uscita da un supermarket, ma il suo cadavere non era mai stato trovato. L'indagine era stata affidata a Harry Bosch, che non era riuscito a scoprire l'assassino. Ora, tornato nell'Unità dei casi irrisolti, riprende a occuparsi del delitto che non aveva smesso di tormentarlo. Ma c'è qualcun altro che si tormenta. Il procuratore generale. È tempo di elezioni e il procuratore sa che un'eventuale soluzione del caso sarebbe l'asso nella manica che gli manca. E così accade che Raynard Waits, uno spietato serial killer arrestato per duplice omicidio, si attribuisca anche quello di Marie Gesto, più una serie di altri, avvenuti nel passato, che non avevano mai trovato soluzione. In cambio della sua confessione, la pena di morte gli viene commutata in ergastolo. Il caso è chiuso, il procuratore soddisfatto, ma non Harry Bosch, che non si lascia convincere da una soluzione così facile e soprattutto si rende conto di aver trascurato all'inizio dell'indagine un indizio rivelatore. Cercando di non lasciarsi sopraffare dal senso di colpa e di sfiducia che lo attanaglia, Bosch segue le sue piste che lo porteranno al cuore di una spirale di perfidia e depravazione. E come un surfista che aspetta l'onda giusta, saprà attendere il momento per sferrare il colpo di grazia.

Recensione

«Prendere a cuore le cose è il modo di agire del vero detective. L’unico che esista». Questo è il motto di Harry Bosch,il protagonista preferito (o almeno più ricorrente) dei libri di Michael Connelly, maestro del genere investigativo all'americana più classico.

Harry è l'abbreviazione di Hieronymus e con il pittore, suo omonimo, il detective Bosch condivide sicuramente l'animo tormentato.
Harry non riesce a lasciar correre niente, ogni caso gli resta nel cuore specialmente quelli che non è riuscito a risolvere e, ovviamente lavorando a Los Angeles, sono tanti. Questo suo attaccamento ai casi, che lui umanizza e che non riesce a vedere come semplici cartelle in un raccoglitore, lo ha portato, sempre in perenne contrasto con capi più interessati alla politica che alla giustizia, prima alla pensione e poi a tornare in servizio nell'Unità Casi Irrisolti.
In questo libro un caso che ha tormentato particolarmente il detective, tanto da costringerlo a riprenderlo in mano periodicamente, torna alla ribalta delle scene televisive. Un serial killer catturato per caso dalla polizia di Los Angeles vuole patteggiare col Procuratore per ottenere uno sconto della pena ed è disposto ad accollarsi la responsabilità di alcuni crimini rimasti irrisolti tra cui quello che tortura il detective Bosch, la scomparsa, quindici anni prima, di Marie Gesto, una ragazza.
Harry fa parte del team incaricato dal procuratore di eseguire le verifiche necessarie e sembra tutto a posto. Tutto è bene quel che finisce bene, ma Harry non è convinto: è tutto troppo bello, tutto troppo facile, c’è qualcosa che non quadra.
Da qui si dipana una trama piuttosto lineare, ma avvincente e dal ritmo serrato, che ti porta fino alla fine del caso soffrendo insieme al suo protagonista.
Perché Harry Bosch è un uomo che soffre, un lupo solitario, un mastino che non molla e noi, lettori, soffriamo insieme a lui.

La soluzione del caso è un po’ scontata, a voler ben vedere, ma non è la costruzione del giallo il punto forte di questo libro. E’ il sudore dei poliziotti che fanno il proprio dovere, è il sangue delle vittime, sono le lacrime dei loro cari, è il dolore di una società che assiste impotente alla propria decadenza.
Noi insieme ad Harry siamo l’ultimo baluardo: perché, di nuovo, «Prendere a cuore le cose è il modo di agire del vero detective. L’unico che esista».

Dettagli del libro

  • Titolo: Il cerchio del lupo
  • Titolo originale: Echo Park
  • Autore: Michael Connelly
  • Traduttore: S. Tettamanti
  • Editore: Piemme
  • Data di Pubblicazione: 2009
  • ISBN-13: 9788838475436
  • Pagine: 352
  • Formato - Prezzo: Rilegato, sovraccoperta - 20,00 Euro

1 Commenti:

  • 3 aprile 2009 10:07
    Jamy says:

    Bella recensione!! adoro Hieronimous Bosch!

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates