26 giugno 2014

La classifica dei libri più venduti dal 16 al 22 giugno

La buona notizia di questa settimana è che l'instant book di J-Ax Axforismi. Come ho trollato la tv è già uscito dalla top ten e ora veleggia attorno alla trentatreesima posizione; la cattiva, se così possiamo definirla, è che risale di una posizione e quindi rientra nel podio Storia di una ladra di libri di Markus Zusak: è incredibile come ancora non si sia placato il successo di questo racconto commovente e un po' banale da quando è ricomparso in libreria con la nuova grafica "cinematografica".
Poco sorprendente è invece ritrovare perseverante in cima alla classifica l'ultimo Montalbano, La piramide di fango di Andrea Camilleri (il libro ideale da leggere sotto l'ombrellone, direbbero in molti), tallonato come sempre da Adulterio di Paulo Coelho.
La nuova veste "cinematografica" fa bene anche a Colpa delle stelle di John Green che questa settimana risale in quinta posizione nonostante il film che ne è stato tratto, appena uscito nelle sale americane, arriverà da noi solo a settembre. Evidentemente la nuova grafica e il posizionamento nelle vetrine delle principali librerie si sono confermate un'ottima tecnica di marketing.
Altra tecnica di marketing a prova di bomba è quella dei tascabili a 5 euro della Mondadori, che riportano ai piani alti delle classifiche libri già pubblicati da tempo (e già molto venduti) quali Inferno di Dan Brown e Cent'anni di solitudine di Gabriel García Márquez , questa settimana al quinto e all'ottavo posto.
Rispetto alla settimana scorsa sparisce invece Haruki Murakami per far posto a un romanzo già pubblicato da qualche settimana che va progressivamente aumentando il numero dei suoi lettori: La sposa silenziosa di A.S.A. Harrison. Si tratta dell'unico romanzo scritto dalla saggista Harrison, venuta a mancare poco dopo la pubblicazione del libro, di cui la Penguin anticipò l'uscita sugli scaffali proprio per permettere all'autrice di vedere realizzato il suo sogno di essere pubblicata prima di morire. Grazie al passaparola questa storia a metà fra il romanzo sentimentale e il thriller psicologico ha raggiunto un enorme successo superando il mezzo milione di copie.


Il libro più venduto:

«Lei poco fa ha detto una parola, piramide. E a me è tornato in mente… Sa che dentro alla piramide di Cheope nessuno per lungo tempo ci è potuto entrare perché non si riusciva a scoprire l’accesso? Poi qualcuno ha rotto gli indugi e ha praticato un foro nella parete, foro non autorizzato dai custodi della piramide. Ma così anche i custodi, che fino a quel momento erano stati costretti a starsene fuori, poterono penetrare all’interno».

In Una lama di luce avevamo lasciato Montalbano e Livia sconvolti per la fine di François, il protagonista del Ladro di merendine, il bambino che Livia avrebbe voluto adottare. Livia non si è mossa da Boccadasse e nelle lunghe telefonate con Salvo mostra tutta la sua prostrazione, ma in un’alba livida la telefonata di Fazio interrompe il sogno angoscioso di Montalbano per trascinarlo in una nuova indagine. Sono giorni di pioggia a Vigàta, quegli acquazzoni violenti e persistenti che non danno requie, fiumane d’acqua scatenata che travolgono case e terreni lasciando dietro di sé un mare di fango. È in una di queste giornate che un uomo, Giugiù Nicotra, viene trovato morto in un cantiere, mezzo nudo, colpito da un proiettile alle spalle. Aveva cercato scampo in una specie di galleria formata da grossi tubi per la costruzione di condotte d’acqua. L’indagine parte lenta e scivolosa, ma ben presto ogni indizio, ogni personaggio, conduce al mondo dei cantieri e degli appalti pubblici. Un mondo non meno viscido e fangoso della melma di cui ogni cantiere è ricoperto. Districandosi tra tutto quel fango nel quale «sguazzariano» costruttori, ditte, funzionari pubblici, una cosa Montalbano non riesce a togliersi dalla testa: che Nicotra, il morto, andando a morire dentro alla galleria, avesse voluto comunicare qualche cosa

  • Titolo: La piramide di fango
  • Autore: Andrea Camilleri
  • Editore: Sellerio
  • ISBN-13: 9788838931918
  • Pagine: 272
  • Prezzo: 14,00 Euro

  • Le posizioni dalla 2 alla 10:  

    2. Adulterio - Paulo Coelho (Bompiani - euro 18,00)
    3. Storia di una ladra di libri - Mark Zusak (Frassinelli - euro 16,90)
    4. Colpa delle Stelle - John Green (Rizzoli - euro 16,00)
    5. Inferno - Dan Brown (Mondadori - euro 5,00)
    6. La moglie magica - Sveva Casati Modignani (Sperling & Kupfer - euro 14,90)
    7. Solo una volta nella vita - Timothy Lewis (Giunti Editore - euro 14,90)
    8. Cent'anni di solitudine - Gabriel García Márquez (Mondadori - euro 5,00)
    9. La sposa silenziosa - A. S. A. Harrison (Longanesi - euro 16,60)
    10. Uno splendido disastro - Jamie McGuire ( Garzanti Libri - euro 16,40)

    N.B. Le classifica è tratta dal sito www.wuz.it ed è elaborata dal Servizio Classifiche di Arianna. Il panel di riferimento è di oltre 1500 librerie aderenti al circuito Arianna. 

    1 Commenti:

    • 26 giugno 2014 14:16
      Solsido says:

      È incredibile che una boiata come "Uno splendido disastro"possa essere ancora in classifica dopo tanto tempo.Rimpiango ancora i soldi spesi anche perché lo avevo acquistato seguendo il suggerimento di una rivista.

    Posta un commento

     

    La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates