12 settembre 2010

Una casa alla fine del mondo - Michael Cunningham

Jonathan e Bobby: sono amici inseparabili e poi confidenti e amanti nel corso di un’appassionata e difficile adolescenza a Cleveland, Ohio. La vita, la maturità e il capriccio del destino li separano, per poi farli incontrare a New York solo anni più tardi. Jonathan ora vive con una donna, Clare, la sua amica più cara, la sua compagna più vera. Bobby si trasferisce a casa dei due e, quando comincia una relazione con la ragazza, gli equilibri sentimentali e psicologici dei tre ne vengono lentamente ma inesorabilmente sconvolti. Romando d’esordio dell’autore di Le ore e Carne e sangue, Una casa alla fine del mondo racconta le incertezze dell’amore e la ricerca di un nuovo equilibrio in un mondo che si sforza di non crollare sotto il peso delle convezioni che si sfaldano. Romantico, ribelle, spregiudicato, è stato pubblicato in sedici paesi, e ha fatto conoscere al mondo il talento letterario di Michael Cunningham.

Recensione

Se dovessi definire questo romanzo con una sola parola, userei inevitabilmente il termine "strano".

Strani sono i personaggi, tanto per cominciare: due gay poco convinti ed una donna divorziata che accetta un menage a trois con loro. Strana è la vicenda, strani sono i ragionamenti dei personaggi, con il loro contraddirsi continuamente, partire, fuggire, tornare, fuggire di nuovo. E strana è la via che scelgono, tutti e tre, per il loro futuro. Strani sono agli occhi della gente "normale", perché loro sono tutto meno che una famiglia "normale".

E' un romanzo strano perché alla fine ti lascia uno strano sapore in bocca. Perché, ed è evidente vista la vicenda narrata, puoi pure trovare una strada alternativa da percorrere, una vita vissuta ai confini del mondo e della società, ma non è detto tu riesca ad esserne davvero felice. Del resto, come accade sempre nella vita, c'è chi va e c'è chi resta.

Un romanzo toccante, originale, fuori dagli schemi, che ha presentato al mondo il talento di M. Cunningham.

Giudizio:

+4stelle+

Dettagli del libro

  • Titolo: Una casa alla fine del mondo
  • Titolo originale: A Home at the End of the World
  • Autore: Michael Cunningham
  • Traduttore: Ettore Capriolo
  • Editore: Bompiani
  • Data di Pubblicazione: 2003
  • Collana: Tascabili Bompiani
  • ISBN-13: 9788845254444
  • Pagine: 368
  • Formato - Prezzo: Brossura - 8,50 Euro

2 Commenti a “Una casa alla fine del mondo - Michael Cunningham”

  • 13 settembre 2010 09:39
    EffeEmme says:

    Assolutamente uno dei miei libri preferiti, che fotografa una generazione di giovani dediti agli eccessi: in amore, con le droghe, con la vita in generale.
    Un romanzo amaro, ma contemporaneamente poetico.

  • 13 settembre 2010 10:43
    Anonimo says:

    L'ho comprato tempo fa, ma non sono mai riuscito a leggerlo, vedrò di riprovarci..

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates