27 giugno 2010

Qualcuno con cui correre - David Grossman

Assaf è un sedicenne timido e impacciato cui viene affidato un compito singolare: ritrovare il proprietario di un cane abbandonato seguendolo per le strade di Gerusalemme. Correndo dietro all'animale, Assaf viene condotto di fronte a inquietanti personaggi, attraverso i quali ricompone i tasselli di un drammatico puzzle: la vicenda di Tamar, una ragazza solitaria e ribelle, fuggita da casa per andare a salvare il fratello, giovane tossicodipendente finito nella rete di una banda di malfattori. "Qualcuno con cui correre" è il ritratto di due adolescenti che si cercano, che forse si amano, che soffrono ma combattono con generosità per qualcosa che è dentro di loro.

Recensione

Qualcuno con cui correre è un romanzo che appassiona, incanta, e colpisce nel profondo. Ti tiene incollato alle pagine, per il mistero sapientemente elaborato e progressivamente sviluppato, evitando però sempre luoghi comuni e forzature. Ti incanta: e vorresti impiegare un anno intero a leggerlo, per assaporare ogni singola parola. E ti colpisce nel profondo: per l'estrema densità della caratterizzazione dei personaggi, per la magia e la bellezza dei legami, fili invisibili, che li uniscono.

Magari non è sperimentale come Col corpo capisco (anche se ci sono accenni al suo particolare tipo di flusso di coscienza), e magari non è così profondamente poetico come Che tu sia il coltello (ma ci sono certi passi che non puoi smettere di leggere e rileggere), ma le cinque stelline se le merita tutte.

La trama non è originalissima e magari plausibilissima, ma è il suo sviluppo a rendere il romanzo un capolavoro. E' una storia difficile, che rielabora temi tipicamente adolescenziali: la droga, l'abbandono, il sentirsi emarginati ed il volersi emarginare. Assaf è un adolescente tenero e un po' infantile; un adolescente puro, che coltiva hobby segreti e che non riesce mai ad esprimere agli altri le sue emozioni; Tamar è un'adolescente misteriosa, completamente chiusa in se stessa, in deciso rifiuto del mondo, e che coltiva poche ma significative relazioni umane con le quali dà libero sfogo alle sue sfaccettature. E poi c'è Shay, che ha trovato nella droga il mezzo di negazione estrema, attorno al quale si snoda il complesso (anche per la differenziazione dei piani temporali, che poi alla fine si riuniscono) intreccio narrativo. E' una storia difficile, ma colpisce la profonda tenerezza con cui Grossman la dipinge: riesce con una sorprendente tranquillità a parlare di temi difficilissimi, caricandosi della accecante speranza propria dei suoi personaggi.

E' una storia bellissima, ed è, ancora una volta, una storia d'amore, di come l'amore, quello vero, che arriva improvviso, guarisca ogni ferita.

Giudizio:

+5stelle+

Dettagli del libro

  • Titolo: Qualcuno con cui correre
  • Titolo originale: Misheu Laruz Ito
  • Autore: David Grossman
  • Traduttore: A. Shomroni
  • Editore: Mondadori
  • Data di Pubblicazione: 2002
  • Collana: Oscar Contemporanea
  • ISBN-13: 9788804508182
  • Pagine: 364
  • Formato - Prezzo: Brossura - 9,00 Euro

1 Commenti:

  • 16 settembre 2010 12:04
    Anonimo says:

    Amo questo libro!
    è uno di quei pochi libri che ha colpito il mio cuore ...

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates