22 luglio 2009

La paziente privata - P.D. James

Rhoda Gradwyn, giornalista investigativa, ha molto successo e pochissimi amici. È un personaggio scomodo per molti: le sue scottanti inchieste, sempre ben documentate, producono spesso effetti negativi, se non addirittura tragici, sulle esistenze delle persone che ne sono loro malgrado protagoniste. Quando decide finalmente di liberarsi di una cicatrice che le deturpa il viso da molti anni, la donna si affida a un celebre chirurgo plastico e alla sua esclusiva clinica privata, Cheverell Manor, ospitata in un'antica residenza nel Dorset. L'intervento, che dovrebbe segnare per lei l'inizio di una nuova vita, è invece il suo appuntamento con la morte. Rhoda viene infatti ritrovata cadavere la mattina dopo l'operazione, uccisa brutalmente da un misterioso assassino. Chi può essere stato? A Cheverell Manor, i possibili indiziati sono molti. Sarà Adam Dalgliesh, ormai ai vertici della carriera investigativa, con i suoi fidi assistenti Kate e Benton, chiamati da Londra a indagare sull'omicidio, a scavare nel passato della vittima e dei sospettati alla ricerca di una verità tanto agghiacciante quanto sorprendente. Ancora una volta P.D. James torna a orchestrare con la consueta maestria i destini dei suoi personaggi, intrecciandoli sapientemente e costruendo una storia che, come sempre, ha il suo fulcro in Adam Dalgliesh, investigatore abilissimo e sensibile, capace come pochi altri eroi della letteratura gialla di scandagliare i misteri dell'animo umano.

Recensione

Ho deciso di leggere La paziente privata perché attirata dalla trama. Devo ammettere che le storie cariche di mistero e di cupi presentimenti che P.D. James riesce a creare mi appassionano sempre, quindi non potevo assolutamente perdermi questa vicenda oscura ambientata nella campagna inglese piovosa e solitaria. Ho anche molto apprezzato il modo in cui l'autrice presenta il personaggio di Rhoda Gradwyn, senza cercare di renderla amabile e neppure di giustificare le sue azioni con motivi superiori o con la totale dedizione al "dovere d'informazione". La figura della giornalista dà un'impressione algida e distaccata, il lettore fatica ad avvicinarsi al personaggio per cercare di comprenderlo e di creare quel legame necessario a seguirlo attraverso il racconto del libro. Rhoda rimane sempre distante e fedele a se stessa nella sua chiusura e nel suo senso di superiorità verso il mondo che la circonda e al quale non si vuole legare. Proprio per questo motivo il personaggio mi è piaciuto particolarmente. Anche gli altri caratteri che gravitano intorno alla storia sono ben definiti nelle loro qualità ma anche nei loro rancori, nella loro meschinità e nei loro segreti. Ognuno sembra infatti essere l'opposto di ciò che appare e il Detective Dalgliesh, inseme alla sua squadra, dovrà perdersi nel passato degli abitanti di Cheverell Manor, l'imponente casa privata trasformata in clinica per pazienti ricche e desiderose di anonimato, se vorrà comprendere il movente dietro ciò che apparentemente sembra una morte inspiegabile.

Dettagli del libro

  • Titolo: La paziente privata
  • Titolo originale: The Private Patient
  • Autore: P.D. James
  • Traduttore: G.M. Griffini
  • Editore: Mondadori
  • Data di Pubblicazione: 2009
  • Collana: Omnibus
  • ISBN-13: 9788804584780
  • Pagine: 464
  • Formato - Prezzo: Rilegato - 20,00 Euro

1 Commenti:

  • 24 luglio 2009 09:56
    Isairon says:

    Secondo libro che mi fai venir voglia di leggere. Già con la tua recensione su "Lasciami entrare" mi avevi incuriosito, adesso "devo" prendere anche questo romanzo! :D

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates