16 giugno 2009

L'ultimo Catone - Matilde Asensi

Suor Ottavia Salina, massima autorità dell'Archivio segreto del Vaticano in fatto di paleografia, viene convocata dalle più alte gerarchie pontificie. È l'unica persona al mondo in grado di decifrare uno strano tatuaggio inciso sul cadavere di un etiope ritrovato sui monti della Grecia. Da questo enigma dipendono le sorti di tutte le Chiese cristiane. Viaggiando tra Roma, Ravenna, Gerusalemme, Atene, Costantinopoli, Alessandria e Antiochia, ovvero le sette città simbolo dei peccati capitali, e sottoponendosi a pericolose prove iniziatiche, Suor Ottavia, sempre affiancata dalla Guardia Svizzera Raspar Glauser-Roist e dall'archeologo Farag Boswell, riuscirà a venire a capo di un mistero lungo diciassette secoli: chi è l'ultimo Catone?

Recensione

Questo libro mi ha interessata sin dalle prime pagine. Mi ha affascinata l'ambientazione attuale in un luogo oltremodo 'privato e inaccessibile' come lo Stato del Vaticano.
Per chi lo legge il paragone con Il Codice da Vinci è ovvio, e L'ultimo Catone si associa al genere del thriller-religioso. Contiene però molta archeologia e notizie storiche precise.

Una suora e paleografa dell'Archivio Segreto del Vaticano, un capitano della Guardia Svizzera e un archeologo egiziano si trovano coinvolti in un caso affascinante e misterioso: il ritrovamento del corpo di un etiope solcato da strane incisioni, lettere greche e croci. I tre protagonisti si ritrovano a dover indagare su una setta antichissima che si reputa l'unica depositaria della Vera Croce, il legno sul quale venne crocifisso Gesù Cristo. Il punto di riferimento è uno solo: la seconda cantica della Divina Commedia: Il Purgatorio. Il simbolismo di Dante la fa da padrone e d'altronde i misteri dello scrittore fiorentino forse non verranno mai svelati tutti quanti!

La scrittura è semplice e avvincente. La trama è un crescendo di emozioni e aspettative. I protagonisti sono ben delineati e carichi di sfumature. Non manca la solita storia d'amore che però in questo caso affronta anche un problema religioso: una suora che deve decidere di abbandonare o meno l'abito.

Il libro si svolge come se fosse un pellegrinaggio presso i maggiori luoghi di culto di oggi come di ieri: Roma, Gerusalemme, Istanbul, Alessandria d'Egitto. Per raggiungere le conoscenze necessarie a svelare il mistero degli 'staurophylakes' ovvero i Guardiani della Vera Croce, questi investigatori così ben assortiti dovranno affrontare delle dure prove.

Ho trovato fuori luogo e indifferente per la narrazione l'associazione donna siciliana, dunque, proveniente da famiglia mafiosa. Mostra una scarsità d'informazione e denota un pregiudizio che, ripeto, non aggiunge nulla alla trama del romanzo. Al di là di questo il ritmo della narrazione è veloce e coinvolgente ma il finale è lento e deludente. Se può sembrare inverosimile e fantasiosa la storia in sé e per sé, figuriamoci le scelte finali che, oltre ad essere scontate, sfiorano il ridicolo. Un vero peccato ma nel complesso una buona opera prima che tiene il lettore incollato alle sue pagine.

Dettagli del libro

  • Titolo: L'ultimo Catone
  • Titolo originale: El ùltimo Catòn
  • Autore: Matilde Asensi
  • Traduttore: Andrea Carlo Cappi
  • Editore: Sonzogno
  • Data di Pubblicazione: 2005ì
  • ISBN-13: 9788845412141
  • Pagine: 483
  • Formato - Prezzo: Rilegato - 6.00 Euro

4 Commenti a “L'ultimo Catone - Matilde Asensi”

  • 16 giugno 2009 12:30
    HyperBros says:

    Che curiosità! Mi intriga ciò che hai scritto su questo libro... corro a comprarlo :-D

  • 16 giugno 2009 13:39
    Melly25 says:

    :D Ribadisco, il finale è a dir poco ridicolo!
    Ciao

  • 17 giugno 2009 10:31
    Morwen says:

    Concordo sul finale ridicolo, ma anche sull'intera cornice che in alcuni punti è un po' traballante. Però l'analisi del Purgatorio da quel punto di vista particolare l'ho apprezzato :)

  • 18 giugno 2009 12:44
    Melly25 says:

    @Morwen:
    In generale è un bel libro, è appassionante, a tratti inverosimile ma appassionante. :D

Posta un commento

 

La Stamberga dei Lettori Copyright © 2011 | Template design by O Pregador | Powered by Blogger Templates